78 visualizzazioni


L’anarchico Alfredo Cospito è stato trasferito nel carcere di Terni

Il compagno anarchico Alfredo Cospito è stato trasferito dalla sezione di Alta Sicurezza 2 del carcere di Ferrara a quella del carcere di Terni. Qui di seguito il nuovo indirizzo:

Alfredo Cospito
C. C. di Terni
strada delle Campore 32
05100 Terni

Il compagno si trova in carcere dal 14 settembre 2012, a seguito dell’operazione repressiva che portò al suo arresto e a quello di un altro compagno, tutt’e due accusati di aver sparato e ferito Roberto Adinolfi, l’amministratore delegato di Ansaldo Nucleare, il 7 maggio dello stesso anno a Genova. L’azione, rivendicata dal Nucleo Olga della Federazione Anarchica Informale – Fronte Rivoluzionario Internazionale, venne poi rivendicata individualmente dai due compagni anche durante il processo di primo grado tenutosi nel capoluogo ligure. Il compagno si trovava recluso nell’AS2 di Ferrara dal 2013.

Ricordiamo inoltre che Alfredo, oltre alla condanna a 9 anni e 5 mesi avuta nel processo per l’azione contro Adinolfi, è stato condannato a 20 anni in primo e secondo grado nel processo Scripta Manent tenutosi a Torino a partire dal 2017 e derivato dagli arresti del 6 settembre 2016. Una ventina di compagni sono stati imputati nel corso del processo, che ha riguardato l’attività della FAI (poi FAI–FRI) in Italia, con accuse specifiche inerenti una serie di azioni realizzate tra il 2005 e il 2016 e per alcune pubblicazioni anarchiche e siti internet gestiti da compagni. Con la sentenza d’appello del 24 novembre 2020, tre compagni sono stati condannati per associazione sovversiva con finalità di terrorismo ed eversione dell’ordine democratico e per «istigazione a delinquere». Tra questi tre compagni, Anna Beniamino e Alfredo Cospito sono stati condannati per alcune azioni (attacchi esplosivi e pacchi-bomba) realizzate tra il 2005 e il 2007. Inoltre, altri dieci compagni hanno avuto condanne a vario titolo sempre per «istigazione a delinquere». Attualmente, oltre ad Alfredo, si trova imprigionata Anna (nel carcere di Messina), condannata a 16 anni e 6 mesi.

Dimenticare i prigionieri della guerra sociale significa dimenticare la guerra stessa: solidarietà rivoluzionaria con gli anarchici imprigionati.

Alcuni anarchici solidali
1 luglio 2021


Anarchist Alfredo Cospito transferred to Terni prison (Italy)

Anarchist comrade Alfredo Cospito has been transferred from the Alta Sicurezza 2 (“High Security 2”) section of Ferrara prison to that of Terni. Below the new address:

Alfredo Cospito
C. C. di Terni
strada delle Campore 32
05100 Terni
Italia – Italy

The comrade has been in prison since September 14, 2012, following the repressive operation that led to his arrest and that of another comrade, both accused of having shot and wounded Roberto Adinolfi, the CEO of Ansaldo Nucleare, on May 7 of that year in Genoa. The action, claimed by the Nucleo Olga of Federazione Anarchica Informale – Fronte Rivoluzionario Internazionale (“Informal Anarchist Federation – International Revolutionary Front”), was then claimed individually by the two comrades also during the first degree trial held in Genoa. The comrade had been imprisoned in Ferrara’s AS2 since 2013.

We also recall that Alfredo, in addition to the 9 years and 5 months sentence received in the trial for the action against Adinolfi, was sentenced to 20 years in first and second instance of the Scripta Manent trial held in Turin since 2017 and derived from the arrests of September 6, 2016. Around twenty comrades were charged in the trial, with regard to the activities of the FAI (later FAI–FRI) in Italy, involving also specific charges relating to a series of actions realized between 2005 and 2016 and for some anarchist publications and websites run by comrades. In the appeal sentence of November 24, 2020, three comrades were convicted for subversive association with the purposes of terrorism and subversion of the democratic order and for “incitement to commit crimes”. Among these three comrades, Anna Beniamino and Alfredo Cospito were convicted for some actions (explosive attacks and parcel bombs) carried out between 2005 and 2007. In addition, ten other comrades were sentenced for various reasons only for “incitement to crimes”. Currently, in addition to Alfredo, Anna is imprisoned (in Messina prison), sentenced to 16 years and 6 months.

Forgetting the prisoners of the social war means forgetting the war itself: revolutionary solidarity with the imprisoned anarchists.

Some anarchists in solidarity
July 1st, 2021




Fonte: Malacoda.noblogs.org