Ottobre 21, 2021
Da Hurriya
48 visualizzazioni


Fonte: Comitato lavoratori delle campagne

I LAVORATORI TORNANO IN PIAZZA PER CHIEDERE LO SBLOCCO DELLA SANATORIA E DOCUMENTI X TUTT: SABATO 23 OTTOBRE TUTT IN PIAZZA A LATINA!

Come comitato lavoratori delle campagne supportiamo e diffondiamo la mobilitazione lanciata dalla comunità indiana e bengalese per il 23 ottobre prossimo alle 10 di fronte alla Prefettura di Latina.
La sanatoria 2020 si è rivelata fin da subito una presa in giro e ha alimentato ricatti e business a danno di tantissimi lavoratori e lavoratrici. Il 12 aprile scorso molte sono state le manifestazioni in diverse città d’Italia per chiedere lo sblocco della sanatoria e documenti per tutti/e. Le mobilitazioni continuano, per questo ci uniamo all’appello dei lavoratori di Latina e alle lotte di chi è colpito da leggi razziste e requisiti impossibili, di chi rischia continuamente di perdere il permesso o non riuscire a rinnovarlo, di chi lo aspetta da mesi, di chi non riesce ad ottenerlo.
E’ importante essere numerosi/e, perché la lotta per i documenti è la lotta di tutt!

SOLO LA LOTTA PAGA! DOCUMENTI PER TUTT!

Di seguito, due corrispondenze con Radio Onda Rossa, sul presidio di venerdi.

Sabato 23 ottobre le comunità indiane e bengalesi del Lazio hanno indetto una manifestazione davanti la prefettura di Latina, a partire dalle ore 10, per rivendicare i propri diritti e per chiedere la fine delle difficoltà amministrative e burocratiche che impediscono il rinnovo e il rilascio dei permessi di soggiorno. Bachu, della comunità bengalese, ci spiega quali sono i problemi principali che affliggono le persone di origine straniera.


Sabato 23 ottobre a Latina ci sarà un importante presidio riguardo al problema del permesso di soggiorno: un dispositivo che, anche attraverso complicazioni amministrative, rende le persone immigrate vulnerabili e ricattabili.




Fonte: Hurriya.noblogs.org