Luglio 20, 2022
Da Infoaut
154 visualizzazioni

Sciopero generale della logistica promosso da USB e SI.Cobas contro l’infamante e gravissima operazione repressiva messa in campo dalla procura di Piacenza martedì 19 luglio nei confronti dei sindacati di questi sindacati conflittuali e di base. Sei compagni sono stati messi agli arresti domiciliari: 4 del Si Cobas e 2 dell’Unione Sindacale di Base, più altre due misure restrittive nei confronti di altri due militanti USB.

||||



.itemImageBlock { display: none; }

Pesantissime le accuse: associazione a delinquere per violenza privata, resistenza a pubblico ufficiale, sabotaggio e interruzione di pubblico servizio. Il teorema accusatorio fa riferimento alle lotte condotte nei magazzini della logistica di Piacenza dagli anni 2014 al 2021. Per la procura gli scioperi sarebbero stati indetti con motivazioni pretestuose e fini “estorsivi”. In risposta all’ondata repressiva i due sindacati sono in sciopero e hanno lanciato un appello a realizzare presidi e proteste in tutta Italia, oltre che partecipare ad una manifestazione nazionale sabato a Piacenza.

Questa mattina, mercoledì 20 luglio, presidi in corso in 14 citta’. Altri si svolgeranno nel pomeriggio e nei prossimi giorni.

Il collegamento con Alessandro Scattolo della nostra redazione da Piazza Duomo a Brescia, da dove arriva anche la foto del post.  Ascolta o scarica

Il collegamento con Alessandro Zadra dei Si-Cobas dal presidio in corso davanti alla Prefettura a Milano Ascolta o scarica

Da Radio Onda d’Urto

PREFETTURA PRESA D’ASSALTO A NAPOLI: LIBERTÀ IMMEDIATA PER TUTTI GLI ARRESTATI

Stamattina a #Napoli in #solidarietà agli 8 sindacalisti arrestati un corteo di lavoratori e lavoratrici, disoccupate e disoccupate e solidali/e si è mosso dal Comune fino ad assaltare l’ingresso della Prefettura

In tutta Italia sono in corso decine di mobilitazioni in solidarietà che si sommano ai magazzini svuotati e in #sciopero per chiedere l’immediata fine delle misure cautelari scattate per le assurde accuse nei confronti di quelle lotte che hanno migliorato sostanzialmente la condizione di lavoratori e lavoratrici della logistica.

Questa giornata è solo l’inizio. La battaglia proseguirà, con i disoccupati in lotta nelle metropoli, tanti solidali nelle piazze e i lavoratori in sciopero sui posti di lavoro, fino alla libertà di tutti i colpiti dalla repressione e al miglioramento delle nostre vite.

LO STATO ATTACCA, RISPONDIAMO CON SCIOPERO E MOBILITAZIONE GENERALE.

ALDO, ARAFAT, CARLO, MONTANARI, ISSA, BRUNO: LIBERI SUBITO!

294733321 423665679785985 4144721089594432666 n

Da Laboratorio Politico Iskra

UNA MAREA A PIACENZA ED IN TUTTE LE CITTÀ.

Sono in corso in tutta Italia scioperi e mobilitazioni per chiedere la liberazione immediata dei compagni agli arresti domiciliari.

Queste sono le immagini del partecipatissimo corteo svoltosi in prima mattinata a Piacenza nelle aree del polo logistico di Castel San Giovanni.

Potrebbe interessarti





Fonte: Infoaut.org