Dicembre 14, 2022
Da Radio Onda D'Urto
250 visualizzazioni
LE TUTE BLU DELLA GKN SENZA STIPENDIO DA DUE MESI. GLI OPERAI STUDIANO DAL BASSO UN PIANO DI REINDUSTRIALIZZAZIONE

Firenze. Si è chiusa la consultazione popolare lanciata dal Collettivo di Fabbrica ex GKN per chiedere un intervento pubblico vero, con interesse pubblico, anziché usare i soldi della collettività per finanziare mirabolanti quanto fumosi piani privati di reindustrializzazione della fabbrica di Campi Bisenzio.

In dieci giorni 189 seggi, 800 volontari e 17 mila voti registrati (dato parziale in aumento). Scontata la valanga di sì alla proposta di una fabbrica pubblica e socialmente integrata, contro invece il progetto della QF, che al momento ha di fatto interrotto ogni relazione sindacale, senza pagare gli stipendi né inviare i cedolini della buste paga da due mesi. Una strategia di “puro logoramento delle 400 famiglie coinvolte”, denuncia il Collettivo di Fabbrica, da 17 mesi impegnato in una lotta durissima e che ha studiato dal basso un piano di reindustrializzazione, proposto dagli operai stessi, e che verrà presentato nei prossimi giorni presso il Comune di Campi Bisenzio (FI).

Un aggiornamento con Matteo Moretti, rsu Fiom e del Collettivo di Fabbrica GKN. Ascolta o Scarica.




Fonte: Radiondadurto.org