Aprile 19, 2022
Da Radio Blackout
157 visualizzazioni

L’ENI sta diversificando l’approvvigionamento di gas, stringendo nuovi accordi. In tour in Africa l’AD di ENI Descalzi con di Majo al seguito è approdato la scorsa settimana in Algeria dove la compagnia di Stato Sonatrach ha garantito 1-2 miliardi di metri cubi di gas (per arrivare a 9 miliardi nel 2023-2024).

Descalzi a marzo era all’ombra delle piramidi, in Egitto. L‘Eni si può dire lì ha giocato in casa, la IEOC (società controllata dall’Eni) è attiva nel paese sin dal 1954.
Altre tappe del tour l’Angola e il Congo.
Il gas viaggerà liquefatto per essere rigassificato nei porti di Livorno, Rovigo e La Spezia, dove ci sono impianti di rigassificazione. Si tratta di gas più caro, di maggiore impatto ecologico e a maggior rischio di incidenti devastanti.
Ne abbiamo parlato con Francesco Fricche, economista

Ascolta la diretta:





Fonte: Radioblackout.org