Gennaio 22, 2022
Da Inferno Urbano
214 visualizzazioni

Vonovia ha portato alle estreme conseguenze lo sfruttamento capitalista del bisogno umano di base di avere un alloggio: oltre agli affitti scandalosamente alti, la compagnia utilizza una lista infinita di pratiche disumane per sfruttare e terrorizzare i suoi affittuari (ad esempio la frode sistematica nei costi aggiuntivi, il rifiuto generale della manutenzione, così come l’estorsione di aumenti drastici dell’affitto tramite presunte “modernizzazioni”). Attraverso tutto questo Vonovia sta contribunedo rapidamente all’avanzare della gentrificazione e alla carenza di alloggi. Soprattutto nell’est di Lipsia, questo dislocamento è diventato sempre più evidente, in quasi nessun’altra parte della città gli affitti stanno aumentando così rapidamente. Vonovia gioca una parte, ma non l’unica, nel trarre profitto in modo massiccio da questo sviluppo e nel promuoverlo attivamente. Le nostre azioni fanno parte di una diversa resistenza contro la cosiddetta “valorizzazione” dei quartieri e lo spostamento dei loro residenti. Gli attacchi militanti sono uno dei tanti mezzi di questa lotta, sono legittimi e necessari. I danni economici diretti fanno uscire i responsabili alla luce del sole e diminuiscono i loro profitti. Ma non dobbiamo fermarci qui. Lavoriamo insieme in molti modi diversi per ottenere una città dove la convivenza solidale sia prioritaria rispetto ai profitti delle grandi compagnie immobiliari. Creiamo quartieri vivaci e ribelli e troviamo il modo di collegare le varie lotte contro la gentrificazione!

Non ci dimentichiamo dei nostri compagni e amici in altre parti del mondo. Le loro lotte sono le nostre lotte. Lo squat Biologico a Salonicco è stato sgomberato a dicembre dello scorso anno. Questo squat è stato un luogo dove le lotte sociali si sono unite alle lotte degli studenti, e dove si è organizzata la resistenza contro la valorizzazione e il dislocamento. Nella loro chiamata all’azione scrivono: “Questa settimana deve servire come un’opportunità per i combattenti, gli individui e i gruppi in Grecia, in Europa e nel mondo intero per mostrare la loro solidarietà con lo squat Biologico, che esiste da 34 anni e che ora è a rischio di sgombero. Potete farlo con qualsiasi mezzo e nel modo che ritenete più opportuno. Ogni sgombero ha il suo prezzo. Siate preparati, siate prudenti, la solidarietà è la nostra arma”.

Speriamo che la vista di alcune finestre rotte degli uffici di Vonovia porti un sorriso sui volti di quegli affittuari che soffrono per colpa delle vessazioni di questa azienda.

Facciamo scoppiare la bolla dei sogni degli investitori! Per una città per tutti!

Fonte: darknights.noblogs.org

Traduzione: infernourbano




Fonte: Infernourbano.noblogs.org