Gennaio 31, 2021
Da No Frontiere
205 visualizzazioni

Anche noi, lunedì 1 febbraio alle 15:30 saremo davanti al carcere di Trieste per la cacerolada in solidarietà alla battitura delle detenute e alle loro rivendicazioni. Vieni e diffondi! La buona riuscita dipende dalla presenza di tutte/i!

Nello stesso penitenziario, ci risulta sia ancora detenuto anche uno dei giovani capi espriatori cui hanno attribuito gli incendi collettivi avvenuti l’estate scorsa nel CPR di Gradisca con il tentativo di poterlo rompere.




Fonte: Nofrontierefvg.noblogs.org