Novembre 21, 2020
Da Lungi Da Me Fanzine Libera
92 visualizzazioni


Brancolando nella fase due facciamo i conti con questa settimana, sbattendo sugli spigoli dei limiti imposti da noi stessi e da questo via libera dalla sembianza un po’ morente.
Appare una libertà in fase di rianimazione e sotto ossigeno. La nostra immaginazione esiste ancora, ma non sa come rimettere in moto il meccanismo di creazione di una realtà che vogliamo davvero. Dobbiamo fare prima i conti con noi stessi, con quanto iniziato e lasciato a metà, con quanto ci è mancato in questi mesi di chiusura e quanto si è trasformato.
Non saranno giorni allegri per chi ha fame di libertà e sbatte contro le pareti di questa insufficiente parvenza di movimento.

Perfino il tempo sembra non avere lo stesso valore.
Eppure il sole giunge al tramonto mettendo fine al giorno e gli alberi hanno messo foglie verdi intorno a noi.

Sembra un inconsistente approdo.
Ma da qualche parte dovremo pur ricominciare.

Grazie di aver contribuito alla creazione di questo speciale quarantena.

Sta arrivando il tempo di trovare modi di ricostruirci e riaverci.
Là fuori, presto, ci riabbracceremo!

-Lungi da Me-

>> CLICCA SULL’IMMAGINE PER APRIRE IL NUMERO OPPURE SCARICA IL PDF <<



on Twitter


on Facebook


on Google+




Fonte: Lungidame.noblogs.org