247 visualizzazioni

L’incidente stradale stamattina, riferiscono i Si Cobas: Muhammad Nazam lavorava alla Yoox per Lis ed “era l’unico uomo che insieme alle mamme aveva richiesto il turno centrale. Aveva delle fragilità e stava facendo delle cure per le quali era importante avere una regolarità del sonno. Aveva chiesto il turno centrale e gli era stato negato”.

24 Gennaio 2022 – 16:35

Ennesima vittima sul lavoro nel territorio bolognese. “Muhammad Nazam è morto stamattina verso le 5,30 sulla strada che porta all’Interporto di Bentivoglio. Stava andando a lavorare e si è schiantato contro un camion”. Lo scrivono i Si Cobas sui social, aggiungendo che l’uomo “lavorava alla Yoox per Lis group, la stessa azienda di cui il Tribunale del Lavoro di Bologna ha accertato la condotta discriminatoria causata dalla variazione dei turni e che aveva portato molte giovani madri a dimettersi. Nazam era l’unico uomo che insieme alle mamme di Lis group aveva richiesto il turno centrale. Nazam aveva delle fragilità e stava facendo delle cure per le quali era importante avere una regolarità del sonno. Aveva chiesto il turno centrale e gli era stato negato. Nazam era un nostro compagno. Ci stringiamo al dolore della moglie, alle sue due piccoli figlie di sei e tre anni, alla sua famiglia, ai colleghi di lavoro, agli amici. Nazam la rabbia è tanta, faremo il possibile per renderti giustizia. Che la terra ti sia lieve fratello”.




Fonte: Zic.it