37 visualizzazioni


Sono accusate di occupazione, resistenza e manifestazione non autorizzata: la sentenza è attesa per il 20 ottobre, spiega Asia-Usb, ricordando che l’esperienza delle case popolari Nelson Mandela rivendicò il diritto all’abitare per numerose famiglie.

30 Settembre 2021 – 11:51

“Chieste pene di otto mesi per tutti i dieci compagni imputati nel processo per lo sgombero dell’occupazione di via Irnerio”, che avvenne il 3 maggio del 2016 per lasciare di nuovo lo stabile inutilizzato, come in tantissimi altri casi censiti in città. A riferire l’aggiornamento sul procedimento penale è Asia-Usb dopo una nuova udienza che si è svolta ieri in Tribunale.

“È stata rinviata dal giudice al 20 ottobre la sentenza che riguarda lo sgombero delle case popolari Nelson Mandela di via Irnerio”, scrive il sindacato, ricordando che i dieci imputati sono accusati di occupazione, resistenza e manifestazione non autorizzata.

Un’esperienza che ha visto al centro il diritto all’abitare per tante famiglie “ed un tentativo di repressione e criminalizzazione di quella lotta”, aggiunge Asia parlando dell’occupazione di via Irnerio e rilanciando lo sciopero generale convocato per l’11 ottobre: anche in quella occasione “rimettiamo al centro il diritto alla casa”, è l’appello del sindacato.




Fonte: Zic.it