Aprile 21, 2021
Da Notav
6 visualizzazioni

A seguito delle notizie e filmati che circolano sul web, che indicano i vigili del fuoco al servizio della Digos per lo sgombero dei manifestanti Notav nell’autoporto di S.Didero in val Susa, USB VVF intende fare chiarezza su alcuni punti della vicenda.

I vigili del fuoco non erano stati inviati dalla Digos a sgomberare i manifestanti.

L’intervento dei colleghi VF all’autoporto di S.Didero era stato richiesto dai manifestanti stessi, al fine di tutelare la loro stessa incolumità e per poter essere liberati dalle catene poste da loro stessi per protesta giorni orsono.

Assieme ai Vigili del fuoco hanno presenziato sullo scenario personale della Croce Rossa , il legale che tutela i manifestanti e alcuni compagni e compagne di lotta che hanno assistito a tutta l’operazione per altro non semplice dei Vigili del fuoco per liberare i manifestanti.

Ogni altra ricostruzione, soprattutto quella che vuol far passare i vigili del fuoco al servizio delle forze dell’ordine, è pura fantasia e non risponde a quanto realmente accaduto.

La USB VVF inoltre ci tiene a sottolineare la totale solidarietà verso i compagni e le compagne che lottano per difendere la loro terra dallo stupro della TAV e dai vari lavori connessi , ritenendoli assolutamente inutili , antieconomici e dannosi per il territorio e la salute di chi abita nel territorio devastato da tale opera e di tutti gli altri abitanti delle zone interessate dalle discariche di materiali di risulta degli scavi .

Inoltre si intende rimarcare che i Vigili del Fuoco espletano soccorso a tutti indistintamente e NON sono la manovalanza della digos o questura di turno.

A SARA’ DURA

USB VVF DA SEMPRE NOTAV

ALE’…

Torino 20 Aprile 2021

il Coordinamento Regionale USB VVF Piemonte




Fonte: Notav.info