Maggio 9, 2022
Da Radio Blackout
60 visualizzazioni

Dopo aver rinnovato il protocollo “Sponde sicure”, un’operazione che, nelle intenzioni dei suoi firmatari, “chiama in causa come forze sane i cittadini residenti e il mondo dell’imprenditoria commerciale esercitante su quell’area […] per combattere gli evidenti segni di degrado socio ambientale” attraverso la frequenza di “cittadini non problematici, sensibili verso il decoro urbano e capaci di poter normalizzare l’area”, la Circoscrizione 7 ha siglato un nuovo patto di collaborazione, questa volta per la riqualificazione dell’area verde tra Lungodora Firenze e l’argine della Dora. Il soggetto proponente è l’associazione QuBi, che oltre a fare pranzi e affittare uffici per il coworking, noleggia il suo grande spazio modulare per eventi, feste, meeting aziendali, shooting fotografici, corsi.

Con Francesco, abbiamo cercato di mettere in relazione questa alienazione di uno spazio pubblico in favore di un ente privato con le altre modalità di gestione e controllo delle dinamiche del quartiere Aurora, e in particolare delle sponde della Dora, oggetto di molteplici progetti, iniziative, investimenti e operazioni di polizia.





Fonte: Radioblackout.org