Gennaio 13, 2023
Da Radio Onda D'Urto
271 visualizzazioni
NOTIZIE DAL VICINO ORIENTE: IRAN, SIRIA, IRAQ, KURDISTAN, PALESTINA

Un nuovo appuntamento con la trasmissione quindicinale di Radio Onda d’Urto dedicata all’Asia. La puntata di venerdì 13 gennaio 2023 volge lo sguardo all’area mediorientale.

Qui il podcast. Ascolta o scarica.

In particolare, la trasmissione propone un aggiornamento sulla situazione in Iran a oltre quattro mesi dall’inizio delle mobilitazioni popolari di massa contro il regime degli Ayatollah. Nelle ultime settimane le autorità di Teheran hanno già emanato ed eseguito quattro sentenze di morte nei confronti di persone accusate di essere coinvolte nell’uccisione o fermimento di agenti delle forze di sicurezza durante le manifestazioni, e sono oltre un centinaio le persone in attesa di processo che rischiano la stessa condanna. I reati contestati sono “inimicizia verso Dio” e “corruzione terrena”. Il punto della situazione è con il giornalista iraniano Rafat Ahmad.

Il Kurdistan orientale (il Rojhilat), che si trova dentro i confini dello stato iraniano, è stato l’epicentro delle proteste che si sono diffuse in tutto il paese al grido di “Jin, Jiyan, Azadi – Donna, vita, libertà”, le parole d’ordine del movimento delle donne curde. Da quella regione è stato diffuso, mercoledì 11 gennaio, il primo comunicato ufficiale del Comitato centrale dell’Iniziativa rivoluzionaria dei giovani sulle mobilitazioni in corso. Nel podcast la lettura del documento tradotto.

Ci sposteremo poi nel Kurdistan meridionale (Basur) e nel Kurdistan occidentale (Rojava). In Basur, nel nord dell’Iraq, le Hpg, la guerriglia del Partito dei lavoratori del Kurdistan (Pkk), ha annunciato il ritiro dell’esercito occupante turco dalla quasi totalità dell’area di Zap. Sul contenuto del comunicato, con noi Lara Torrisi, collaboratrice di Radio Onda d’Urto rientrata a fine novembre 2022 dal Rojava, dove ha fatto parte di una delegazione civile di solidarietà.

In Rojava prosegue la vasta operazione anti-Isis portata avanti dalle unità antiterrorismo delle Forze Siriane Democratiche in collaborazione con la Coalizione internazionale anti-Isis. In trasmissione riportiamo alcuni dati annunciati dalle Sdf in diversi comunicati stampa.

Proprio sulla regione settentrionale della Siria, si sta concretizzando la volontà del dittatore turco Erdogan di aprire un dialogo con il regime siriano di Bashar al-Assad, con la mediazione della Russia. Il contributo sul tema è di Murat Cinar, giornalista turco che vive da anni in Italia.

Infine un approfondimento sulla Palestina, dove in sole 24 ore, tra mercoledì 11 e giovedì 12 gennaio, tre palestinesi sono stati uccisi dai soldati occupanti israeliani. In generale, dall’insediamento del nuovo governo della destra ultra-sionista guidato da Netanyahu, la popolazione palestinese sta subendo una nuova escalation di violenza. Ai nostri microfoni interviene Fabian Odeh, funzionario dell’Autorità Nazionale Palestinese (ANP) che vive a Brescia.




Fonte: Radiondadurto.org