Settembre 14, 2021
Da Antiautoritari Di Valtellina
174 visualizzazioni

Olimpiadi 2026: Livigno perla dell’Alta Valle? – Se Livigno, come ha scritto il quotidiano “Il Giorno”, è la perla dell’Alta Valle i capannoni tra Sondrio e Castione sono una collana di diamanti.

Livigno, proiettata verso le olimpiadi invernali, nel frattempo, riceverà 19 milioni di euro per realizzare un mega posteggio interrato in prossimità dell’impianto di risalita “Mottolino”.

Certo, Regione Lombardia finanzierà con 13 milioni anche la realizzazione di tre gallerie paravalanghe per complessivi 780 metri.

Si insiste nelle opere funzionali al gran turismo sullo stile della tangenziale di Tirano e ad una viabilità di veloce transito, dove gli abitanti della Valle potranno usufruire principalmente dei gas di scarico.

La montagna, Olimpiadi o meno, avrebbe bisogno di ben altri interventi per la manutenzione e la messa in sicurezza del territorio ma, di tutto questo, potrebbero guadagnarci solo gli abitanti della Valle e non i soliti marpioni dell’edilizia.

Insomma… certi gioielli è meglio perderli che trovarli e non si facciano illusioni gli umili valtellinesi di usufruire di vantaggi economici grazie ai finanziamenti olimpici.

Di soldi ne arriveranno tanti ma sanno già dove andare.




Fonte: Foglieretici.noblogs.org