224 visualizzazioni

VENERDI’ 25 GIUGNO’021 alle 17,30 @ via Sante Vincenzi (lato Zaccherini Alvisi)

Orso, partigiano tra le/i partigiane/i! Orso torna in Cirenaica!

Lorenzo ‘Orso’ Orsetti, nome di battaglia Tekoser, il 18 marzo 2019 cadeva in Siria, combattendo al fianco del popolo curdo nelle unità Ypg per sconfiggere l’Isis e difendere la rivoluzione in Rojava. Orso era un antifascista, un internazionalista, un partigiano. Per mantenere viva la sua memoria, in una piccola area verde senza nome in fondo a via Sante Vincenzi, era stata apposta una targa in suo ricordo: “Giardino Lorenzo Orsetti detto Orso – Partigiano (1986-2019)”. Un’intitolazione spontanea e informale, inserita in un insieme di iniziative realizzate nel quartiere Cirenaica volte a raccontare storie di resistenza al colonialismo e al fascismo.

La targa é stata però più volte rimossa, in primis dal Comune stesso che, adducendo una serie di motivazioni tecniche e burocratiche, ha preferito cancellare dalla memoria del quartiere il nome di Orso e dare intitolazione diversa all’area. A questa decisione si sono susseguite molte critiche, comprese quelle della famiglia Orsetti: “Sappiamo che il potere ricorda i suoi personaggi importanti e noi i nostri. Continuiamo la lotta senza perdere la speranza!”. Allo stesso modo é cresciuta anche la nostra indignazione nei confronti della Giunta comunale che ha definito in un primo momento quella di Orso “una figura importante” per poi ipotizzare soluzioni farlocche nel dedicargli uno spazio in città.

Per questo motivo venerdì 25 giugno ci troveremo insieme, con la famiglia di Lorenzo, in Cirenaica. Appuntamento alle 17:30 al giardino all’inizio di via Sante Vincenzi (lato via Zaccherini Alvisi) per ribadire che la memoria é materia viva, non rito né burocrazia. Invitiamo a partecipare poi alla presentazione del libro “Orso. Scritti dalla Siria del Nord-Est” in programma alle 18,30 al Tpo, in via Casarini 17/5.

Ribadiamo il nostro sostegno e la nostra complicità a Eddi e a tutti i/le combattenti internazionalisti/e al fianco di YPG e YPJ e di tutto il popolo curdo, contro il fascismo di Daesh e per difendere la Rivoluzione del Rojava, per una società laica, antifascista, antisessista ed ecologista.

RiseUp4Rojava! Jin, Jîyan, Azadî!





Fonte: Vag61.noblogs.org