Aprile 15, 2021
Da Infoaut
13 visualizzazioni


15 aprile 2011 – 15 aprile 2021: dieci anni senza Vittorio Arrigoni, compagno internazionalista e nonviolento, mediattivista con il blog “Guerrilla Radio“, attivista per i diritti, ancora oggi negati, della Palestina e del suo popolo.

||||

.itemImageBlock { display: none; }

Rapito il 14 aprile 2011, Vittorio fu ucciso nelle prime ore del giorno successivo da un gruppo jihadista-salafita.

La voce di Vittorio “Vik” Arrigoni è risuonata tante volte sulle frequenze antagoniste di Radio Onda d’Urto, per denunciare l’occupazione israeliana e le condizioni di vita dei gazawi e più in generale del popolo palestinese, la sua voglia di vita e di libertà.

La trasmissione speciale di Radio Onda d’Urto con la voce della madre, Egidia Beretta; di Meri Calvelli, del Centro italiano di scambi culturali VIK di Gaza, di Alfredo Barcella, dell’Associazione Italia – Palestina di Brescia e con la stessa voce di Vittorio Arrigoni, in alcune delle corrispondenze realizzate su Radio Onda d’Urto tra il 2005 e il 2011. Ascolta o scarica

Vittorio Arrigoni, Vittorio Arrigoni,
sei come una rosa moscata,
un fiore, un fiore d’Italia.
La tua ferita, la tua ferita nella terra della Palestina usurpata,
nei profondi significati di Gerusalemme,
e nelle canzoni di Gerusalemme.
Lui è un amico delle palme, un amico del sole,
è amico della bandiera rivoluzionaria,
un fratello dell’internazionalismo.

“Vittorio, Viktor, Alzati” (Samih al Qasim)

Da Radio Onda d’Urto

Potrebbe interessarti




Fonte: Infoaut.org