Giugno 21, 2021
Da Le Maquis
100 visualizzazioni


1945(?), 47 p.

Un giorno sarà scritta la storia dei partigiani di Romagna. Dall’Appenino al mare, nelle gole dei monti e nella scoperta pianura, nelle città devastate e nei borghi raccolti intorno agli antichi ca­stelli, la nostra gente ha dimostrato di saper lottare e soffrire per il riscatto della Patria italiana. Da questa lotta aspra, ingrata, senza quartiere, condotta da fuori legge che la legalità fascista perse­guitava e puniva come delinquenti comuni, sono balzati nella luce della gloria uomini ed episodii che corrono già sulle labbra del popolo coi primi accenti della leggenda che nasce. Queste pagine narrano le gesta di alcuni di quegli uomini e la morte dei migliori fra loro.

Link Download: https://mega.nz/file/mp0RjYxL#UBWHQ2kPvYbspKw1WYLyd0S6hGmOk3prauj2n_yZiq4
Note dell’Archivio
-L’opuscolo è diviso in due parti: nella prima parte vi sono le vite da partigiani di Corbari, Casadei e delle donne e uomini che collaborarono attivamente con essi; nella seconda parte vi sono il “memoriale di Don Antonio Vespignani, parroco di S. Savino”, “Corbari e Casadei” di Oleandra Macori e “Adriano Casadei nel ricordo di un’amica”, di Liana Ragazzini.




Fonte: Lemaquis.noblogs.org