211 visualizzazioni

Il Consiglio comunale ha dato il via libera al nuovo sistema per la stipulazione delle convenzioni con le scuole dell’infanzia paritarie, che per il quinquennio 2022-2027 prevede un aumento del contributo pubblico da 970.000 euro a 1,1 milioni all’anno.

14 Dicembre 2022 – 11:35

Dopo la Giunta anche il Consiglio comunale dà il via libera al nuovo sistema per la stipulazione delle convenzioni con le scuole dell’infanzia paritarie, che per il quinquennio 2022-2027 prevede un aumento del contributo pubblico da 970.000 euro a 1,1 milioni all’anno come adeguamento all’aumento dei costi gestionali e ai nuovi indici di inflazione. La delibera è stata approvata con con 34 favorevoli (Pd, Lepore sindaco, Anche tu Conti, Articolo 1, Verdi, Fdi, Lega, Bologna ci piace, Fi) e tre contrari (Coalizione civica).

“Una decisione molto grave” perchè si compie “un ulteriore sfregio alla decisione dei cittadini bolognesi del 2013″, commenta il comitato bolognese Scuola e Costituzione, aggiungendo che “il Consiglio comunale e la Giunta non hanno ritenuto di svolgere neppure un’audizione conoscitiva, che avrebbe permesso il coinvolgimento della cittadinanza e del mondo della scuola, che si era chiaramente mobilitato per il referendum ed espresso la posizione a favore dell’uso dei fondi comunale a favore delle scuole comunali e statali. Invece di dar seguito a tale volontà ora il Consiglio comunale addirittura ha deciso di aumentare i fondi. Riteniamo che sia opportuno un dibattito pubblico sulla questione, come già richiesto da alcuni consiglieri. Il comitato bolognese Scuola e Costituzione continuerà le proprie iniziative sul terreno legale e politico per contrastare tale decisione”.




Fonte: Zic.it