Luglio 9, 2022
Da Infoaut
216 visualizzazioni

Da giorni lavoratrici e lavoratori del comparto aereo-aeroportuale-indotto è in agitazione fino al 26 luglio, attraverso il rifiuto di fare straordinari e con uno sciopero già fissato al 17 luglio.

||||



.itemImageBlock { display: none; }

I motivi sono abbastanza chiari e sotto gli occhi di tutti, terminata per il governo la pandemia, finite le misure di distanziamento, gli aeroporti son tornati a lavorare se non come prima anche di più rispetto al 2020 con un personale che è stato ulteriormente ridotto in questi 2 anni. Le ripercussioni per lavoratori e lavoratrici sono enormi e diverse, ci racconta tutto un compagno del Cub Trasporti.

Da Radio Onda Rossa

Potrebbe interessarti

  • ||||

    Jenin – WAFA. Domenica, le forze d’occupazione israeliane hanno attaccato decine di lavoratori palestinesi vicino al Muro dell’Apartheid, al di fuori delle

  • ||||

    Lavoro, lotte operaie. Ottavo giorno di sciopero ad oltranza alla DHL di Orio al Serio, dove 70 lavoratori â€“ con ad Adl Cobas – si oppongono

  • ||||

    Abbiamo tradotto questo interessante articolo di Sarah Lazare per In These Times che sottolinea come la retorica dei

  • ||||

    Quando è troppo, è troppo. Dopo 4 mesi senza stipendio con turni di 12 ore al giorno per produrre l’oggetto del desiderio delle

  • ||||

    Napoli, sabato 6 giugno. Sono circa le 11,00 quando davanti all’ospedale Loreto Mare viene affisso uno striscione: “Operai, studenti, disoccupati. Fronte unico di classe”. È





Fonte: Infoaut.org