Dicembre 7, 2022
Da Inferno Urbano
206 visualizzazioni

Riceviamo e diffondiamo:

Il 5 marzo 2022 il DAP decide di isolare in regime di 41 bis il compagno anarchico Alfredo Cospito, il 41 bis porta alle estreme conseguenze la differenziazione del trattamento introdotta con la riforma carceraria del 1975 e prevede un isolamento quasi completo del detenuto. Contro questo regime di tortura e l’ergastolo ostativo, Alfredo il 20 ottobre ha iniziato uno sciopero della fame.

Il trasferimento di Alfredo in regime di 41 bis è solo l’ultimo di una serie di provvedimenti atti a colpire con forzature giuridiche anarchici e anarchiche. Di queste forzature, della lotta di Alfredo e di 41 bis ne parliamo con uno degli avvocati firmatari dell’appello di denuncia sulla nascita di un “diritto penale del nemico”

MERCOLEDI 14 DICEMBRE – ORE 17.30 – AULA R2, PALAZZO RICCI, PISA

ROMPIAMO IL MURO DEL 41 BIS

Iniziativa con l’avvocato Sauro Poli (Foro di Firenze)




Fonte: Infernourbano.altervista.org