80 visualizzazioni


SABATO 4 DICEMBRE’021 alle 20

Iniziativa a cura di Vag61 e Resistenze in Cirenaica

– alle 20: cena sociale

– alle 21,15: presentazione del libro “Una storia eritrea. Beyan, Adam, Amr” di Emilio Drudi

NB: la serata sarà fino a esaurimento posti. Inoltre, chiediamo a chi intende frequentare gli spazi di Vag61 di farlo osservando alcune precauzioni, come l’uso della mascherina, il distanziamento fisico e il rispetto della disposizione dello spazio.

Una storia eritrea. Beyan, Adam, Amr (Calamaro Edizioni – Bologna)
Tutto ha inizio con una foto, la foto di Beyan, il nonno di Amr, in tenuta da ascaro. È da lì che Amr comincia a raccontare la storia della propria famiglia, che tocca così da vicino quella del proprio Paese: l’Eritrea. Beyan ha combattuto come ascaro per gli italiani colonizzatori, Adam, figlio di Beyan e padre di Amr, ha sostenuto il Fronte di liberazione dell’Eritrea, mentre Amr è dovuto fuggire dalla dittatura di Afewerki, rifugiandosi in Italia. Dai loro racconti emergono gli eventi che hanno segnato l’Eritrea ed è così che ci appare ancora più chiaro quanto la loro storia sia sempre stata indissolubilmente intrecciata con la nostra.

Emilio Drudi
E’ un giornalista che ha approfondito i problemi dell’immigrazione, occupandosi in particolare della tragedia dei profughi provenienti dal Sud del mondo ed è tra i fondatori del Comitato Verità e Giustizia per i Nuovi Desaparecidos. Sui rifugiati e le politiche migratorie ha pubblicato Fuga per la Vita, Edizioni Simple (2018), insieme a Marco Omizzolo Ciò che mi spezza il cuore. Eritrea: dalla grande speranza alla grande delusione in Migranti e Territori (Ediesse, 2015) e Etnografia della nuova diaspora eritrea: origini, sviluppo e lotta contro la dittatura in Migranti e Diritti (Edizioni Simple, gennaio 2017).





Fonte: Vag61.noblogs.org