Gennaio 24, 2022
Da Inferno Urbano
246 visualizzazioni

Nel novembre 2020, un pacco esplosivo esplode nella stazione di polizia di Talca, ferendo leggermente un poliziotto. L’azione è rivendicata da “entità senza volto, niente e nessuno che conosci”.

Nel maggio 2021, Luis e Ignacio Avaca vengono catturati, a seguito di una vasta operazione della polizia e a un’indagine condotta dal personale dell’OS-9 e dalla Procura del Sud. I compagni – fratelli gemelli – vengono portati alla prigione di Talca, e poi trasferiti a Rancagua, mentre le indagini sono ancora in corso.

Nel gennaio 2022, entrambi hanno avuto accesso ad una procedura abbreviata, secondo la legge antiterrorismo, assumendosi la responsabilità dell’azione svolta in cambio di una pena concordata con l’ufficio del procuratore. Sono così condannati a 3 anni. Una sentenza che, dopo mesi di reclusione, finiranno di scontare fuori dal carcere.

Nessun pentimento!

Buon cammino compagni Ignacio e Luis, ci vediamo nelle strade!

Solidarietà a coloro che attaccano la polizia e si armano nelle loro negazioni!

Fonte: publicacionrefractario

Traduzione: infernourbano




Fonte: Infernourbano.noblogs.org