Giugno 18, 2021
Da Radio Blackout
133 visualizzazioni


Rigaer Straße, nel quartiere berlinese di Friedrichshain, nei giorni passati è stata attraversata da violenti scontri fra gli occupanti dello storico squat Rigaer 94 e le forze dell’ordine. Si tratta di uno degli ultimi avamposti occupati nella capitale tedesca, e che fino a questo momento ha resistito agli sgomberi che hanno invece colpito altri squat come il vicino Liebig 34. Per il 16 giugno era prevista l’istituzione di una “zona rossa” intorno all’edificio, allo scopo di rendere possibile l’ispezione antincendio disposta dal Senato di Berlino. Considerata l’ispezione antincendio (accompagnata dalla polizia) come una sorta di “cavallo di troia” per un futuro sgombero, gli occupanti e i solidali sono riusciti a organizzarsi e prevenirlo nonostante il massiccio impiego di polizia e reparti speciali, anche se non riesce difficile immaginare ripercussioni dovute agli scontri che hanno animato le scorse giornate. Ne parliamo con una compagna per fare chiarezza su quanto accaduto.


 




Fonte: Radioblackout.org