Novembre 14, 2022
Da Inferno Urbano
241 visualizzazioni

Riceviamo dai nostri compagni inglesi una dichiarazione dell’anarchico prigioniero Toby Shone in solidarietà con Alfredo Cospito

Dichiarazione di solidarietà con Alfredo Cospito

“Osservando la forza delle piogge, si può conoscere la grandezza del drago,
e osservando lo sbocciare dei fiori si può conoscere la profondità dello stagno”.
Detto tradizionale

Mi è giunta notizia della tortura dell’isolamento inflitta ad Alfredo Cospito, sottoposto al regime del 41bis da parte dello Stato italiano, e collocato nell’inferno delle Celle Bianche.

Mi fa male il cuore a sentire delle sofferenze inflitte al compagno e sono solidale con il suo sciopero della fame a tempo indeterminato.

Dopo aver ascoltato i consigli dei miei compagni, a causa del mio stato di salute, mi rifiuterò di mangiare ogni mercoledì ed ogni domenica della settimana, come segno della mia partecipazione alla campagna. Se deciderò di prolungare lo sciopero, lo farò. Inoltre, dato che la G4S sta tentando di costringermi a fornire manodopera per i laboratori di spregevoli capitalisti, che appaltano tali servizi di sfruttamento a spese dei propri lavoratori, mi rifiuterò di adeguarmi. Dedico questi sforzi, per quanto piccoli, al nostro caro Alfredo.

Un abbraccio a tutti, dentro e fuori…

Con il cervo, il cinghiale, il gufo e il giaguaro…

SI AVVICINA UN DICEMBRE NERO

Toby Shone
G4S Parc, UK
9 Novembre 2022

P.S. Un saluto ai compagni che hanno illuminato il carcere di Parc con i loro fuochi d’artificio il 20/10. Allo stesso modo a tutti coloro che hanno partecipato alla dimostrazione di Bristol per il mio caso il 30 ottobre scorso.

Traduzione: Inferno Urbano




Fonte: Infernourbano.altervista.org