34 visualizzazioni


Asia-Usb oggi ha tenuto un picchetto per evitarlo: “Emergenza abitativa sempre più grave, e nel mentre nessuna soluzione pubblica ed efficace da parte dell’amministrazione comunale. Nel pieno dell’inverno, e con i contagi in continuo aumento, gli sfratti non si fermano”.

12 Gennaio 2022 – 18:00

“Il 2022 inizia con l’ennesimo tentativo di sfratto, con l’ufficiale giudiziario, insieme alle forze dell’ordine, che non hanno potuto eseguire grazie al picchetto antisfratto e rinviando al 16 febbraio”. Ne dà notizia Asia-Usb Bologna pubblicando sui social network una fotografia del picchetto tenuto oggi. “In tantissimi – continua Asia-Usb – ormai si trovano in emergenza abitativa, con gli affitti privati sempre più inaccessibili e il carovita che inizia a colpire. Nel frattempo Acer ancora non ha pubblicato le graduatorie delle assegnazioni, in un momento in cui le tantissime case popolari vuote dovrebbero essere una risposta alle famiglie sempre più in difficoltà. In questo inizio di anno i tentativi di sfratto iniziano ad essere sempre di più, mostrando un’emergenza abitativa sempre più grave, e nel mentre nessuna soluzione pubblica ed efficace da parte dell’amministrazione comunale. Nel pieno dell’inverno, e con i contagi in continuo aumento, gli sfratti non si fermano. È ora di bloccare gli sfratti e mettere in campo soluzioni reali e strutturali per garantire il diritto alla casa per tutte e tutti!”.




Fonte: Zic.it