Marzo 24, 2021
Da Campania Libertaria
57 visualizzazioni


riceviamo e pubblichiamo questa traduzione:

Rivendicazione dell’attacco incendiario contro dei poliziotti in motocicletta (Patrasso, Grecia, 4 marzo 2021)

Giovedì 4 marzo [2021] alle ore 21:00 abbiamo teso un agguato a due motociclette di passaggio con a bordo dei poliziotti, a 50 metri di distanza dalla stazione di polizia. Li abbiamo attaccati con tre bottiglie molotov, due sono scoppiate sulle moto e la terza sul casco di un poliziotto. Per avere un obiettivo chiaro e realizzare il piano abbiamo dovuto aspettare poco più di mezz’ora.

Il nostro attacco è un atto di solidarietà con il guerrigliero urbano Dimitris Koufondinas che sta conducendo la propria lotta contro lo Stato assassino. È lo stesso Stato che impone il lockdown antisociale, ingaggia poliziotti in epoca Covid per sopprimere qualsiasi voce di resistenza dal basso e impoverisce la nostra classe.

In questa cruciale svolta storica, esortiamo ogni persona libera e cosciente, ogni combattente, a costruire relazioni e focolai di fuoco e di lotta. Attacchiamo lo Stato e la sua disgustosa morale con ogni mezzo. In ogni tribunale e in ogni aula. Ogni padrone. Ogni giornalista farabutto. Ogni poliziotto che è il cane di tutti costoro. I nemici sono vulnerabili, hanno nomi, indirizzi e punti deboli. I poliziotti non cadono solo con le preghiere, cadono anche con la forza combattiva.

VITTORIA PER LA LOTTA DI D. KOUFONDINAS
NON UN PASSO INDIETRO

Compagni / Compagne

fonte roundrobin.info

Athens riots erupts as Greek protesters set policemen on ...




Fonte: Campanialibertaria.noblogs.org