224 visualizzazioni

Due detenuti sono stati condannati a un anno di reclusione e due a otto mesi. Al pari di altri 40 imputati, che saranno processati con rito ordinario, erano accusati a vario titolo di esistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento.

27 Ottobre 2022 – 17:38

Quattro condanne emesse dal gip: è l’esito del processo con rito abbreviato a carico di quattro detenuti accusati di aver preso parte alla rivolta scoppiata nel carcere della dozza il 9 marzo del 2020, nei primissimi giorni di paura e restrizioni per il dilagare della pandemia da Covid-19. I quattro, così come gli altri 40 imputati che saranno giudicati con rito ordinario, erano accusati a vario titolo di resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento. Nello specifico, due imputati sono stati condannati a un anno di reclusione e gli altri due a otto mesi. Tutti dovranno pagare i danni alla parte civile (che saranno liquidati in sede civile) e le spese processuali.




Fonte: Zic.it