Novembre 21, 2020
Da Unione Sindacale Italiana
90 visualizzazioni


SCIOPERO!

Attenzione: apre in una nuova finestra.
PDFStampaE-mail

SCIOPERO!

A seguito dell’indizione dello stato di agitazione dichiarato in data 18.05.2020 dalla Segreteria Regionale Sicilia e mai revocato, congiuntamente alla Segreteria Nazionale dell’Unione Sindacale Italiana –

DICHIARA

Sciopero dei Lavoratori e delle Lavoratrici Meridi S.r.l. in A.S. in tutti i punti vendite della Regione Sicilia.

Promesse tante!  â€“ Fatti niente!

I lavoratori a marchio FORTE’ presente in Sicilia, hanno deciso in Assemblea Generale all’unanimità per lo Sciopero generalizzato in tutti i punti vendita fintanto i punti programmatici sotto riportati non avranno una giusta e adeguata risposta quali:

·         Vogliamo che il nostro salario avvenga a scadenza regolare.

·         Denunciamo le condizioni precarie al quale siamo sottoposti a lavorare;

·         Denunciamo che le risorse immesse nei punti vendite impediscono una corretta vendita al pubblico della merce stessa;

·         La cassa integrazione attivata nel febbraio 2020 ci obbliga a lavorare a pieno regime causa (retribuzioni in ritardo), dimissioni collettive appesantendo i carichi di lavoro individuali;

·         In DIECI mesi TRE stipendi da una gestione commissariale che definiamo fallimentare.

·         La gestione commissariale alla denuncia delle nostre RSA ha puntualmente disattese ogni iniziativa per una soluzione soddisfacente che desse dignitĂ  al nostro lavoro.

Perché lo SCIOPERO

I Lavoratori rivendicano/denunciano la mancata retribuzioni dei mesi arretrati;

I Lavoratori rivendicano/denunciano il diritto a lavorare in sicurezza;

I Lavoratori rivendicano/denunciano l’incertezza del loro posto di lavoro.

ModalitĂ  di astensione dal lavoro:

Sabato 17.10.2020 per l’intera giornata;

LunedĂŹ 19.10.2020 intera giornata con;

Concentramento e volantinaggio in Corso Tukory (PA).

MartedĂŹ 20.10.2020 intere giornate.

L’Unione Sindacale Italiana, a fianco di tutti i lavoratori e lavoratrici e alle loro famiglie, scende in piazza con i lavoratori per dire BASTA a una gestione inadeguata a garanzia del salario e dei diritti contrattuali ribadendo la sicurezza del posto di lavoro per tutti. Denuncia con forza ai Comuni Regione e Stato il disagio socioeconomico dei lavoratori di Forte.

Palermo li 15.10.2020

La segreteria Nazionale (UD)

Renato Grego




Fonte: Usiait.it