Gennaio 5, 2023
Da Radio Onda D'Urto
229 visualizzazioni
SCUOLA RESISTENTE: STEFANO BERTOLDI INCONTRA L’AUTORE MICHELE LUCIVERO

Dalla biopolitica di foucaultiana memoria alla più recente psicopolitica del filosofo sudcoreano naturalizzato tedesco Byung-Chul Han, i temi trattati in questa puntata di Scuola Resistente ruotano tutti intorno a quel clima ansiogeno che colpisce studenti e docenti della scuola italiana all’insegna di una competitività neo-liberista, al quale dobbiamo dare un significato/speigazione e aggiungere consapevolezza. Su questo versante tanto impalpabile quanto impattante ci porta Michele Lucivéro che insieme ad Andrea Petracca è autore del recente ”Scuola pubblica e società (in) civile” per le Edizioni Aracne oltre firmare uno degli ultimi articoli del 2022 su Roars ”Il bluff del merito e della flessibilità nella società prestazionale. I rischi della Psicoistruzione”. Nell’articolo si parla anche di adiafarizzazione istituzionale, un fenomeno che al di là della morale, in modo cinico porta tutte le istituzioni ad accettare passivamente la logica del profitto, che giustifica tagli alla spesa pubblica e alla fine anche ad un’accettazione ormai cronica di una scuola che non solo non promuove il cosiddetto ”ascensore sociale” ma anzi ne inverte la marcia. Dalla standardizzazione operata dall’INVALSI, ai cosiddetti progetti didattici che poi devono fare i conti con la burocratizzazione dei periodi scolastici divisi in trimestri, pentamestri, tra schede di valutazione, report, ecc. Lucivero, insegnant di Filosofia e Storia a Bisceglie, cerca di delineare quei margini di azione per tentare di fare della scuola ma anche della singola lezione uno spazio di vera autonomia dove fare ressitenza culturale, all’insegna del pacifismo e della creatività del rapporto docente-allievo. Ascolta o scarica




Fonte: Radiondadurto.org