Gennaio 18, 2022
Da Il Manifesto
270 visualizzazioni

Storie d’amore con pioggia e altri racconti di rovesci e temporali è il titolo del nuovo disco di rap-conti scritto e cantato da Murubutu. 15 tracce intense, profonde dove la voce rauca dell’artista viene accompagnata, di volta in volta, da Claver Gold, Rancore, Inoki, Dia, Lion D, Moder, Mattak o En?gma. Il tono del disco è cupo, in linea con le precedenti produzioni di Alessio Mariani, nome di battesimo di Murubutu anche se c’è un brano ballabile, Nuvole. È lo stesso artista presentarla così: «È la prima canzone realmente ballabile che riesco a scrivere. La magia sta tutta nella produzione ibrida di Logan, nella credibilità di Lion D e nella voce di Dia che colora le strofe in modo unico. Il testo è una piccola poesia con tanti riferimenti letterari e pittorici all’universo d’arte mobile che si muove sopra di noi». Emozionante il racconto della Berlino divisa dal muro che si cela dentro alla traccia numero 5 Marcus ed Ewa. La pioggia è la compagna di viaggio dei personaggi protagonisti delle storie dipinte da Murubutu, la pioggia diventa di volta in volta elemento di purificazione, di fuga, o di sfondo. È elemento di continuità ma in ogni rap-conto ci sono storie uniche.




Fonte: Ilmanifesto.it