Gennaio 3, 2022
Da Il Manifesto
99 visualizzazioni


Almeno tre migranti sono morti e altri dieci risultano dispersi in seguito al naufragio di due imbarcazioni avvenuto la scorsa notte al largo delle coste meridionali della Spagna. Sedici i sopravvissuti, secondo i quali a bordo delle due navi ci sarebbero state in tutto 29 persone, quasi tutti uomini. Altre 51 persone sono state salvate al largo di Lanzarote. Secondo la ong spagnola Caminando Fronteras il numero di persone morte e scomparse in mare sulle rotte migratorie di accesso alla Spagna è raddoppiato nel 2021, arrivando ad almeno 4.404: è la cifra storicamente più alta mai raggiunta e rappresenta un aumento del 103% rispetto al 2020, quando la stessa organizzazione aveva calcolato che il bilancio fosse stato di 2.170 persone. Di queste 4.404 persone, 4.016 sono morte sulla rotta verso le Canarie in un totale di 124 naufragi, pari al 91,1 per cento del totale.




Fonte: Ilmanifesto.it