Ottobre 30, 2022
Da Inferno Urbano
238 visualizzazioni

Riceviamo e diffondiamo:

L’avvocato di Stefano Mangione ha comunicato che il magistrato di sorveglianza di Cuneo, Alessandro D’Altilia, ha dato a Stefano un provvedimento di 6 mesi di censura della corrispondenza, motivato dal fatto che il compagno è stato riconosciuto come un esponente anarco insurrezionalista in contatto con gruppi esterni. Sarà presentata opposizione nei prossimi giorni.

Stefano sta bene e ringrazia tutti e tutte per i telegrammi e le lettere ricevute.
Continuiamo a scrivergli e a fargli sentire la nostra vicinanza e solidarietà.

Stefano Mangione
Casa Circondariale di Cuneo
via Roncata, 75
12100 Cuneo CN

Ricordiamo il prossimo presidio al carcere di Cuneo sabato 5 novembre alle ore 15.00 per Stefano e per portare sotto alla sezione 41-bis la lotta di Alfredo.




Fonte: Infernourbano.altervista.org