Maggio 23, 2022
Da Radio Blackout
282 visualizzazioni

Il 25 maggio, la Corte di Cassazione deciderà in merito al processo relativo all’inchiesta Scripta Manent, processo nel quale Anna è stata condannata a 16 anni e 6 mesi, e Nicola, Marco e Alfredo rispettivamente a 13 mesi, 21 mesi e 20 anni.
Fra i reati per cui sono stati condannati, oltre all’associazione sovversiva e i reati ad essa collegati, per alcuni di loro vi è quello di strage. Come al solito lo Stato attua la politica dell’inversione delle responsabilità, quando nella realtà è lo stesso Stato che ogni giorno commette stragi impunite nelle guerre, nelle carceri, nei mari, sul lavoro, nelle strade, in una costante pratica affermata del monopolio della violenza.

Abbiamo parlato di questo con un compagno della Cassa Antirepressione delle Alpi Occidentali, a cui abbiamo chiesto anche della situazione di Juan Sorroche, detenuto nel carcere di Terni e per il quale ci sarà un presidio solidale davanti al Tribunale di Treviso l’11 giugno. Ascolta e scarica la diretta!





Fonte: Radioblackout.org