Maggio 25, 2021
Da Pensieri Scomodi
32 visualizzazioni


Da: unabellapersona[at]anche.no
No, non sono il classico moralista. Il porno a me piace, ma esiste porno e porno. Questo è illegale.
  • Cos’è appunto il “Revenge” Porn?
Per chi non lo sapesse, il Revenge Porn è una vera e propria vendetta online. Vengono diffuse foto o video sessuali di ex [e non] a terzi con il proposito appunto di vendicarsi. Ho notato che il più delle volte la vittima non viene avvisata dal suo carnefice, anzi. Qualcuno la definisce «pornografia non consensuale».
  • Cosa succede su Telegram?
Quello che invece si stà denunciando negli ultimi giorni su Twitter con l’hashtag #Telegram è la fase successiva [peggiore] del Revenge Porn. Perché peggiore? Il canale “Stupro tua Sorella 2.0” e s.m.i. attinge semplicemente da materiale datato [infatti il nome dell’archivio nasce da BIBBIA 1.0, 2.0, 3.0, 4.0 e via dicendo] per poi alimentarlo con gli ultimi contributi. L’archivio continua a crescere senza controllo inglobando dentro di se un mix di revenge porn, pornografia a caso e, peggio ancora, pedopornografia. Si calcola un movimento di 30.000 messaggi al giorno..
Per coloro che scrivono “i problemi sono altri” “se la sono scercata” posso dire che non stiamo parlando di un gioco. Perché la “bibbia” è questo: un puzzle deviato, fatto per divertimento e stupidità: una montagna di file, oltre 10 mila documenti che dipingono un orrore di almeno 8 Gb…
  • Lo sai che c’è di peggio?
Molto spesso vengono diffusi pubblicamente anche nome e cognome, whatsapp, instagram, indirizzo di casa e qualsiasi altro contatto della vittima, aumentando il già alto pericolo per la sua privacy e la sua incolumità. Molte di queste vittime hanno tentato il suicidio perché contattate da sconosciuti.
La rivista Wired ha approfondito meglio su questo articolo [per stomaci forti].
Insomma, con c’è solo revenge porn, c’è pedofilia, incitamento all’odio, allo stupro, atti di vessazione, razzismo e tanto altro…
  • Cosa dice la legge in Italia?
Art. 612 ter c.p. «Chiunque, dopo averli realizzati o sottratti, invia, consegna, cede, pubblica o diffonde immagini o video a contenuto sessualmente esplicito, destinati a rimanere privati, senza il consenso delle persone rappresentate, è punito con la reclusione da uno a sei anni e la multa da euro 5.000 a euro 15.000. Il delitto è punito a querela della persona offesa. Il termine per la proposizione della querela è di sei mesi. La remissione della querela può essere soltanto processuale. Si procede tuttavia d’ufficio nei casi di cui al quarto comma, nonché quando il fatto è connesso con altro delitto per il quale si deve procedere d’ufficio»
Invito a dare un’occhiata a questo sito http://114.it/ gestito dal Telefono Azzurro.
Poi ovviamente ci sono i siti della Polizia di Stato, Carabinieri, ecc.. denunciate!
Sarò ben contento di consigliare che cosa serve realmente. Gli screenshot sono utili, però le ritengo prove deboli. I nomi di canali come avete notato cambiano di continuo e qualcuno li utilizza per fare pubblicità a canali totalmente diversi dal reale problema.
Chiunque voglia info per denunciare o collaborare contro questo schifo mi contatti
Tutti questi deviati li definisco un branco di vigliacchi annoiati con le ore contate.
[AGGIORNAMENTO 08.04.2020]
Entrano in gioco anche gli Anonymous.. sarà da divertirsi!
:~$ sudo apt-get clean




Fonte: Pensieriscomodi.noblogs.org