238 visualizzazioni

Biciclettata dal centro sportivo Pizzoli, nella serata di oggi, per “far sentire la voce degli abitanti della Pescarola e di tutte le aree della città impattate dallo sviluppo non regolato dell’aeroporto”. Tra le richieste: “Basta voli a bassa quota sopra la città, ridurre l’impatto dei voli sulla salute dei cittadini”.

30 Giugno 2022 – 19:52

“Fermiamo l’espansione dell’aeroporto“: è il messaggio lanciato dalla “biciclettata per una città più vivibile” che si è svolta nella serata di oggi. “Come deciso nella partecipatissima assemblea tenutasi il 16 giugno al centro sportivo Pizzoli, è giunta l’ora di far sentire la voce degli abitanti della Pescarola e di tutte le aree della città impattate dallo sviluppo non regolato dell’aeroporto”, sottolineano Tpo, Làbas, Hic sunt leones Footbal antirazzista e Offside Pescarola. La biciclettata è partita anche in questo caso dal centro Pizzoli (a cui si è aggiunto un pre-concentramento a Làbas) con l’obiettivo di consegnare all’aeroporto queste rivendicazioni: “Basta voli a bassa quota sopra la città, ridurre l’impatto dei voli sulla salute dei cittadini; no alla crescita illimitata dell’aeroporto Marconi; no alla proliferazione dei voli Ryanair che svuotano ed impoveriscono tutta la città”. Nell’appello diffuso per promuovere la manifestazione era contenuto l’invito a portare con sè “palloncini colorati, cartelloni e messaggi che testimonino l’impatto che la crescita dell’aeroporto Marconi sta avendo sulle nostre vite”.




Fonte: Zic.it