Gennaio 19, 2022
Da Il Manifesto
158 visualizzazioni

L’ incontro tra teatro e cinema si è realizzato senza alcuna cesura nella pratica artistica della compagnia Teatro delle Albe. Due linguaggi che, seppur negli slittamenti di pensiero che sottostanno alla creazione, si nutrono vicendevolmente: «Il mio cinema non esisterebbe senza il teatro» raccontava il regista Marco Martinelli in una recente intervista su queste pagine.

QUESTA figura bicefala che rappresenta l’attuale lavoro delle Albe troverà albergo questi giorni a Milano. Fino a domenica proseguono al Teatro Elfo Puccini le repliche di Madre, poemetto scenico di Martinelli interpretato da Ermanna Montanari insieme al contrabbassista Daniele Roccato e al disegnatore Stefano Ricci. Invece stasera, alle ore 21 al Cinemino (via Seneca, 6) verrà proiettato l’ultimo film Fedeli d’Amore con l’introduzione di Luca Mosso, direttore di Filmmaker – festival dove il lavoro è stato per la prima volta presentato – e sarà seguito da un dialogo tra Ermanna Montanari e Cristina Piccino (il manifesto).




Fonte: Ilmanifesto.it