Dicembre 28, 2022
Da Radio Onda D'Urto
230 visualizzazioni
TORINO: DOPO SETTE MESI DI DOMICILIARI, SONO LIBERI GLI STUDENTI ARRESTATI PER LE PROTESTE CONTRO L’ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO

Tornano liberi, dopo oltre sette mesi di arresti domiciliari, gli studenti torinesi Emiliano, Jacopo, Sara e Francesco.

Erano ai domiciliari dall’11 maggio 2022 i quattro studenti di Torino, arrestati a seguito delle proteste davanti alla sede di Confindustria nel capoluogo piemontese. Mobilitazioni studentesche che erano scoppiate a Torino, come nel resto d’Italia, dopo la morte dei coetani Giuseppe, Lorenzo e Giuliano, morti durante gli stage in azienda per l’alternanza scuola-lavoro. “Una lotta che ha scardinato la passività del periodo post lockdown, squarciando senza mezzi termini il velo che ricopre l’istituzione scolastica” scrivono studenti e studentesse nel comunicato, “una scintilla che diede inizio alla mobilitazione che voleva abolire il lavoro obbligatorio e gratuito per gli/le studenti/esse”.

Dure proteste che avevano portato all’arresto dei quattro studenti torinesi e poi alla detenzione domiciliare, durata fino al 27 dicembre 2022. Sono infatti stati liberati, in parte, dalle misure restrittive Emiliano, Jacopo, Sara e Francesco, che ora sconteranno attraverso l’obbligo di firma giornaliero. Abbiamo intervistato una di loro: Sara, del KSA di Torino. Ascolta o Scarica.




Fonte: Radiondadurto.org