Novembre 15, 2021
Da Il Manifesto
39 visualizzazioni

[unable to retrieve full-text content]

Claviers è un piccolo comune del Var, nella regione della Provenza-Alpi-Costa Azzurra, incastonato nelle colline e nel verde che lo circondano. In quel paesino Claire Simon è cresciuta, è andata a scuola, ha girato un film (800 kilomètres de différence/Romance, del 2001) con protagonista la figlia quindicenne Manon, giunta per le vacanze estive da Parigi e innamoratasi del coetaneo Grégory, figlio del panettiere. «Oggi la panetteria non c’è più», dice la cineasta nell’intimo, notturno, materico e sospeso incipit di Garage, … Continua

L’articolo Una danza tra uomini e corpi metallici per raccontare il flusso dell’esistenza proviene da il manifesto.




Fonte: Ilmanifesto.it