23 visualizzazioni


Qualsiasi movimento rivoluzionario comunista libertario deve, a mio avviso,
riconoscere l’importanza della municipalità come il Locus di nuovi problemi che
riguardano più classi e che non possono essere ridotti semplicemente alla lotta
tra lavoro salariato è capitale. I problemi del degrado ambientale riguardano tutti
i membri della comunità; così come i problemi delle ingiustizie sociali ed economiche;
i problemi di salute, istruzione, condizioni sanitarie e l’incubo della crescita
insensata. Il capitalismo e un sistema espansivo compulsivo la moderna economia
di mercato impone che le imprese debbano “crescere o morire” nulla impedisce
al capitalismo di industrializzare tutto il pianeta espandendosi sempre di più ogni
volta che è pronto a farlo. Solo la completa ricostruzione della società e dell’economia
può porre fine ai dilemmi sollevati dalla globalizzazione: lo sfruttamento dei Lavoratori
e l’aumento del potere delle aziende fino al punto di minacciare la sopravvivenza
di gran parte del nostro pianeta. Solo una politica economica di base – fondata
su un progetto e un movimento municipalista libertario – può offrire un’alternativa
importante ed è proprio una alternativa in grado di arrestare l’impatto della globalizzazione,
ciò che molte persone cercano oggi.

il capitale globale a causa della sua enormità può essere sradicato solo
con un movimento municipalista libertario al centro della società. Deve essere eroso
dalle moltitudini che mobilitate da un movimento di base, sfidino la sovranità del
capitale globale sulle loro vite e cerchino di sviluppare alternative economiche
locali e regionali alle sue operazioni industriali.

Un’economia municipalizzata – lenta come può essere nel suo divenire
– è un’economia morale che privilegia la qualità dei suoi prodotti e la loro produzione
a basso costo;  può In definitiva sperare
di sovvertire un economia d’azienda in cui il successo è  misurato interamente dai profitti piuttosto che
dalla qualità dei prodotti.

La società capitalista ha conseguenze non solo sulle relazioni economiche
e sociali, ma anche sulle idee e le tradizioni intellettuali come sulla storia,
Le frammenta fino a quando le conoscenze e perfino la realtà si confondono, spogliate
di qualsiasi distinzione, specificità e articolazione.

Il municipalismo libertario deve essere concepito come un processo, una
pratica paziente che inizialmente avrà un successo limitato e anche allora solo
in aree selezionate che forniranno esempi delle possibilità che si potrebbero  ottenere se adottate su larga scala non cresceremo
una solita municipalista libertaria dall’oggi al domani. Pazienza, costanza e impegno
sono qualità che i nostri vecchi Compagni rivoluzionari hanno  coltivato assiduamente. 




Fonte: Achatnuarproduction.blogspot.com