Giugno 22, 2021
Da Attaque
68 visualizzazioni


Venerdì 28 maggio, in serata, circa 800 persone si sono trovate in sosta sul proprio treno, tra Vire e Flers. All’origine dell’incidente, dei cavi di alimentazione strappati su quattro passaggi a livello. SNCF Réseau, filiale di SNCF [compagnia ferroviaria nazionale, NdT] incaricata del mantenimento delle reti ferroviarie, ha sporto denuncia lunedì 31 maggio.

Venerdì 28 maggio, verso le 19, cinque treni della linea Parigi-Granville con circa 800 passeggeri a bordo si sono dovuti fermare sui binari. SNCF ci informa che si tratta di “guasti a quattro diversi passaggi a livello tra Vire e Flers”. “Le squadre tecniche, arrivate rapidamente sul luogo, hanno scoperto che erano stati strappati dei cavi d’alimentazione”. Secondo SNCF, l’atto “isolato e non frequente” è senza dubbio “un danneggiamento deliberato e un atto doloso” per il quale SNCF Réseau, filiale incaricata della gestione delle infrastrutture ferroviarie, ha sporto denuncia lunedì 31 maggio. Furto di materiali? Volontà di nuocere? L’inchiesta dovrà stabilire i motivi e i responsabili dell’incidente.

La circolazione ha ripreso sui binari nella serata di venerdì, dalle 23. “Questo fine settimana le squadre tecniche sono rimaste sul chi vive” indica SNCF. Un Parigi-Granville ha avuto quasi 2 ore di ritardo, e un Granville-Argentan quasi quattro. SNCF ha noleggiato nove bus per prendere in carico i viaggiatori, che sono stati anche riforniti d’acqua. Alcuni passeggeri, che si trovavano su treni non raggiungibili dai bus, hanno dovuto attendere che venisse ristabilita la linea.

[Tradotto da Il Rovescio]

[en français]




Fonte: Attaque.noblogs.org