Ottobre 12, 2021
Da Campania Libertaria
62 visualizzazioni


TESTO:

VIVIAMO IN UN’ERA CARATTERIZZATA: DAL PRECARIATO, DAL PREDOMINIO DEL PROFITTO SULL’ESSERE UMANO, DALLO SCHIAVISMO LAVORATIVO, DALL’OMOLOGAZIONE DI MASSA, DAL CONTROLLO DELLA TOTALITA’ DELLA NOSTRA VITA, DALLA COERCIZIONE FISICA E MENTALE VOLTA A SPEGNERE OGNI FIAMMA RIVOLUZIONARIA CHE PUO’ ACCENDERSI ALL’INTERNO DELLA POPOLAZIONE SFRUTTATA ED EMARGINATA.
MENTRE I CENTRI DELLE CITTA’ SI TRASFORMANO IN VETRINE DI UN NEGOZIO UGUALE IN TUTTO IL MONDO, E LE PERFERIE BRUCIANO, NOI INERMI NON RESTIAMO.
RIPUDIAMO QUALSIVOGLIA RAPPRESENTANZA POLITICA, VOLTA UNICAMENTE A OCCUPARE UNA POLTRONA IN PIU’ ALL’INTERNO DELLE GABBIE DEL POTERE.
OGNI SINGOLO ISTANTE IN CUI SI PUO’ SCAGLIARE UNA PIETRA CONTRO IL SISTEMA, E’ UN MOMENTO UTILE
PER LIBERARCI DEL PREDOMINIO DEI NOSTRI OPPRESSORI.
OGNUNO DI QUESTI ISTANTI RAPPRESENTA LA SCINTILLA, SEPPUR MINIMA, AFFINCHE’ LO SPIRITO RIVOLUZIONARIO SI DIRAMI NEI CUORI E NELLE MANI DEGLI ULTIMI DELLA SOCIETA’.
DALLE PERIFERIE, DALLE AZIENDE, DALLE CARCERI, DALLE STRADE E DALLE UNIVERSITA’,
LA FIAMMA RIVOLUZIONARIA DEVE INCENDIARE OGNI SIMBOLO E PRINCIPIO DI QUESTA SOCIETA’.



Fonte: Campanialibertaria.noblogs.org